Una scossa di terremoto di magnitudo compresa tra 4.4 e 4.9 gradi della scala Richter ha colpito la provincia de L’Aquila, in Abruzzo, con epicentro a Balsorano, un piccolo comune situato nei pressi del Parco Nazionale D’Abruzzo, al confine con il Lazio.

Il sisma è stato avvertito anche nella Capitale. In particolare molte sono state le segnalazioni da parte degli utenti dei social network, specialmente Twitter, dove l’hashtag #terremoto ha subito raggiunto la tendenza.

Dalle prime informazioni che si ricevono, non sembra vi siano danni a cose o persone. Un tweet dei Vigili del Fuoco parla di telefonate con richieste di informazioni, senza fare riferimento a eventi di gravità maggiore.

 

[In aggiornamento]

 

 

Un terremoto di magnitudo 4.4 ha colpito la provincia de L’Aquila intorno alle 18.30 di oggi 7 novembre 2019. L’epicentro del sisma è stato Balsorano, un piccolo comune situato al confine tra l’Abruzzo ed il Lazio, situato nei pressi del Parco Nazionale d’Abruzzo. La scossa, intensa ma di breve durata, è stata avvertita nella Capitale e in provincia. Molte le segnalazioni sui social network, in particolare su Twitter, dove l’hashtag #terremoto ha subito raggiunto la tendenza.

Da quanto si apprende, non sembrano esservi danni a cose o persone nella zona di epicentro. Un tweet dei Vigili del Fuoco parla solamente di telefonate di richieste di informazioni pervenute ai centralini di soccorso.

 

[In aggiornamento]

La verità scomoda

Riguardo a me
In generale, sostengo l’attentatore di Christchurch e il suo manifesto. Questo attacco è una risposta all’invasione ispanica del Texas. Sono loro gli istigatori, non io. Sto semplicemente difendendo il mio paese dalla sostituzione culturale ed etnica causata da un’invasione. Alcuni penseranno che questa affermazione sia ipocrita a causa della quasi completa distruzione etnica e culturale portata ai nativi americani dai nostri antenati europei, ma questo non fa che rafforzare il mio punto di vista. I nativi non prendevano sul serio l’invasione degli europei, e ora ciò che resta è solo l’ombra di ciò che era. Le mie motivazioni per questo attacco non sono affatto personali. In realtà la comunità ispanica non era il mio obiettivo prima che leggessi The Great Replacement. Questo manifesto tratterà le ragioni politiche ed economiche alla base dell’attacco, i miei attrezzi, le mie aspettative su quale risposta questo genererà e le mie motivazioni e pensieri personali.

Ragioni politiche
In breve, l’America sta marcendo da capo a fondo e mezzi pacifici per fermare questo sembrano essere quasi impossibili. La scomoda verità è che i nostri leader, sia democratici che repubblicani, stanno fallendo da decenni. Sono compiacenti o coinvolti in uno dei più grandi tradimenti del pubblico americano nella nostra storia. L’acquisizione del governo degli Stati Uniti da parte di società non controllate. Potrei scrivere un saggio di dieci pagine su tutti i danni che queste corporazioni hanno causato, ma ecco cosa è importante. A causa della morte dei baby boomer, della retorica sempre più anti-immigrazione della destra e della sempre maggiore popolazione ispanica, l’America diventerà presto uno stato-partito unico. Il partito democratico sarà proprietario dell’America e loro lo sanno. Hanno già iniziato la transizione assecondando pesantemente il blocco elettorale ispanico nel dibattito democratico. Intendono utilizzare frontiere aperte, assistenza sanitaria gratuita per clandestini, cittadinanza e altro per mettere in atto un colpo di stato politico importando e quindi legalizzando milioni di nuovi elettori. Con politiche come queste, il sostegno ispanico ai democratici diventerà probabilmente quasi unanime in futuro. La forte popolazione ispanica in Texas ci renderà una roccaforte democratica. Perdere il Texas e alcuni altri stati con una forte popolazione ispanica nei confronti dei democratici è tutto ciò che serve per loro di vincere quasi tutte le elezioni presidenziali. Anche se il Partito Repubblicano è anche terribile. Molte fazioni all’interno del Partito Repubblicano sono a favore delle corporazioni. Pro-corporation = pro-immigration. Ma alcune fazioni all’interno del Partito Repubblicano non danno la priorità alle corporazioni rispetto al nostro futuro. Quindi i democratici sono quasi unanimi con il loro sostegno all’immigrazione mentre i repubblicani sono divisi su di essa. Almeno con i repubblicani, il processo di immigrazione di massa e cittadinanza può essere notevolmente ridotto.

Motivi economici
In breve, l’immigrazione non può che essere dannosa per il futuro dell’America. L’immigrazione continua renderà molto peggio uno dei maggiori problemi del nostro tempo, l’automazione. Alcune fonti affermano che in meno di due decenni, la metà dei posti di lavoro americani verrà persa. Naturalmente alcune persone verranno riqualificate, ma la maggior parte no. Quindi non ha senso continuare a far inondare milioni di immigrati illegali o legali negli Stati Uniti e mantenere le decine di milioni che sono già qui. Invasori che hanno anche il tasso di natalità più vicino di tutte le etnie in America. Nel prossimo futuro, l’America dovrà avviare un reddito universale di base per prevenire la povertà diffusa e disordini civili man mano che le persone perdono il lavoro. La disoccupazione in sé è fonte di disordini civili. Meno dipendenti da un sistema di welfare pubblico, meglio è. Più basso è il tasso di disoccupazione, meglio è. Raggiungere ambizioni progetti sociali come l’assistenza sanitaria universale e l’UBI diventerebbero molto più probabilità di successo se si rimuovessero decine di milioni di persone a carico. Anche se i nuovi migranti fanno il lavoro sporco, i loro figli in genere non lo fanno. Vogliono vivere il sogno americano ed è per questo che ottengono titoli universitari e occupano posizioni qualificate più remunerative. Questo è il motivo per cui le multinazionali fanno pressioni per un’immigrazione ancora più illegale, anche dopo decenni di eventi. Devono continuare a reintegrare il pool di manodopera poco qualificato. Anche quando i bambini migranti inondano posti di lavoro qualificati, le corporazioni peggiorano facendo pressioni affinché vengano rilasciati ancora più visti di lavoro affinché i lavoratori stranieri qualificati vengano qui. Di recente, il senato sotto un’amministrazione REPUBBLICANA ha notevolmente aumentato il numero di lavoratori stranieri che assumeranno posti di lavoro americani. Ricorda che sia i democratici che i repubblicani sostengono l’immigrazione e i visti di lavoro. Le aziende devono continuare a reintegrare il pool di manodopera per lavori sia qualificati che non qualificati per mantenere bassi i salari. Quindi l’automazione è una buona cosa in quanto eliminerà la necessità per i nuovi migranti di riempire lavori non qualificati. Lavori che gli americani non possono sopravvivere comunque. L’automazione può e sostituirebbe milioni di posti di lavoro poco qualificati se gli immigrati fossero espulsi. Questa fonte di concorrenza per manodopera qualificata da immigrati e titolari di visto in tutto il mondo ha reso la situazione molto difficile anche peggiore per gli indigeni che competono nel mercato del lavoro specializzato. Per competere, le persone devono ottenere credenziali migliori trascorrendo più tempo al college. In passato un diploma di scuola superiore valeva qualcosa. Ora una laurea è ciò che è raccomandato per essere competitivi nel mercato del lavoro. Il costo dei diplomi universitari è esploso mentre il loro valore è precipitato. Ciò ha portato a una generazione di studenti indebitati e sovraqualificati che occupavano posti di lavoro umili, poco remunerati e inadempienti. Naturalmente questi migranti e i loro figli hanno contribuito al problema, ma non ne sono la sola causa. Lo stile di vita americano offre ai nostri cittadini un’incredibile qualità della vita. Tuttavia, il nostro stile di vita sta distruggendo l’ambiente del nostro paese. La decimazione dell’ambiente sta creando un enorme onere per le generazioni future. Le corporazioni stanno guidando la distruzione del nostro ambiente con risorse spudoratamente esagerate. Questo è stato un problema per decenni. Ad esempio, questo fenomeno è brillantemente rappresentato nel classico decennale “Il Lorace”. I depositi di acqua in tutto il paese, specialmente nelle aree agricole, sono in via di esaurimento. L’acqua dolce viene inquinata dalle operazioni agricole e di trivellazione petrolifera. La cultura del consumo sta creando migliaia di tonnellate di rifiuti di plastica e elettronici inutili e il riciclaggio per contribuire a rallentare questo processo è quasi inesistente. L’espansione urbana crea città inefficienti che distruggono inutilmente milioni di acri di terra. Usiamo persino dio sa quanti alberi valgono gli asciugamani di carta. Basta asciugarci l’acqua dalle mani. Tutto ciò che ho visto e sentito nella mia breve vita mi ha portato a credere che l’americano medio non è disposto a cambiare il proprio stile di vita, anche se i cambiamenti causano solo un leggero inconveniente. Il governo non è disposto ad affrontare questi problemi al di là di vuote promesse poiché sono di proprietà di società. Le aziende che amano anche l’immigrazione perché più persone significano un mercato più ampio per i loro prodotti. Voglio solo dire che amo la gente di questo paese, ma dannatamente la maggior parte di Vail è troppo testarda per cambiare il tuo stile di vita. Quindi il prossimo passo logico è ridurre il numero di persone in America che usano le risorse. Se riusciamo a liberarci di un numero sufficiente di persone, il nostro modo di vivere può diventare più sostenibile.

Armi
Pistola principale: AK47 (WASR 10) – Mi sono reso conto abbastanza rapidamente che questa non è un’ottima scelta poiché è la versione civile di Ak47. Non è progettato per sparare rapidamente colpi, quindi si surriscalda in modo massiccio dopo circa 100 colpi sparati in rapida successione. Dovrò usare un guanto resistente al calore per aggirare questo. Proiettile da 8 m3: questo proiettile, a differenza di qualsiasi altro proiettile 7,62×39, in realtà si frammenta come un punto vuoto della pistola quando viene sparato da un Ak47 a scapito della penetrazione. La penetrazione è ancora ragionevole, ma non alta quanto un normale proiettile ak47. L’AK47 è sicuramente una cattiva scelta senza questo design di proiettile, e potrebbe essere ancora con esso. Altra pistola (se ne ottengo una): Ar15 – Praticamente qualsiasi variazione di questa pistola non si riscalda quasi alla stessa velocità dell’AK47. Il round di questa pistola non è progettato per frammentarsi, ma invece cade all’interno di un bersaglio causando ferite letali. Questa pistola è probabilmente migliore, ma volevo esplorare diverse opzioni. L’ar15 è probabilmente la migliore pistola per applicazioni militari, ma questa non è un’applicazione militare.
Questo sarà un test di cui è più letale, sia che si tratti di frammentazione o di cadute.
Non ho trascorso molto tempo a prepararmi per questo attacco. Forse un mese, probabilmente meno. L’ho fatto prima di perdere il coraggio. Ho pensato che un attacco poco preparato e un manifesto meh sia meglio di nessun attacco e nessun manifesto.

Reazione
Statisticamente, milioni di migranti sono tornati nei loro paesi di origine per ricongiungersi con la famiglia con cui hanno perso i contatti quando si sono trasferiti in America. Vengono qui come immigrati economici, non per motivi di asilo. Questo è un segnale incoraggiante che la popolazione ispanica è disposta a tornare nei loro paesi di origine se gli viene dato il giusto incentivo. Un incentivo che fornirò io e molti altri americani patriottici. Ciò eliminerà la minaccia del blocco di voto ispanico che compenserà la perdita di milioni di baby boomer. Questo farà anche capire alle élite che gestiscono le corporazioni che non è nel loro interesse continuare a far incazzare gli americani. L’America corporativa non ha bisogno di essere distrutta, ma ha appena dimostrato di essere dalla parte sbagliata della storia. Che se non si piegano, si romperanno.

Ragioni e pensieri personali
Tutta la mia vita mi sono preparata per un futuro che attualmente non esiste. Il lavoro dei miei sogni sarà probabilmente automatizzato. Gli ispanici prenderanno il controllo del governo locale e statale del mio amato Texas, modificando la politica per soddisfare al meglio le loro esigenze. Trasformeranno il Texas in uno strumento di colpo di stato politico che accelererà la distruzione del nostro paese. L’ambiente sta peggiorando di anno in anno. Se non prendi nient’altro da questo documento, ricorda questo: INACTION IS A SCELTA. Non posso più sopportare la vergogna dell’inazione sapendo che i nostri padri fondatori mi hanno dotato dei diritti necessari per salvare il nostro paese dalla distruzione sull’orlo. I nostri compagni europei non hanno i diritti di pistola necessari per respingere i milioni di invasori che placcano il loro paese. Non hanno altra scelta che sedersi e guardare bruciare i loro paesi.
L’America può essere distrutta solo dall’interno. Se il nostro Paese cade, sarà colpa dei traditori. Questo è il motivo per cui vedo le mie azioni come impeccabili. Perché questo non è un atto di imperialismo ma un atto di conservazione. L’America è piena di ipocriti che distruggeranno le mie azioni come l’unico risultato del razzismo e dell’odio di altri paesi, nonostante le ampie prove di tutti i problemi che questi invasori causano e causeranno. Le persone che sono ipocriti perché sostengono guerre imperialiste che hanno causato la perdita di decine di migliaia di vite americane e un numero indicibile di vite civili. L’argomentazione secondo cui l’assassinio di massa va bene quando viene sanzionato dallo stato è assurda. Il nostro governo ha ucciso molte più persone per molto meno. Anche se altri obiettivi non immigranti avrebbero un impatto maggiore, non posso convincermi ad uccidere i miei compagni americani. Perfino gli americani che sembrano intenzionati a distruggere il nostro paese. Anche se sono mescolatori di razza spudorati, grandi inquinatori, odiatori dei nostri valori collettivi, ecc. Un giorno vedranno errori nei loro modi. O quando i patrioti americani non riescono a riformare il nostro paese e crolla o quando lo salviamo. Ma vedranno l’errore dei loro modi. Te lo prometto.
Sono contrario al mescolamento razziale perché distrugge la diversità genetica e crea problemi di identità. Anche perché è completamente inutile ed egoista. Gli ispanici di generazione 2 e 3’4 formano unioni interrazziali a tassi molto più alti della media. Ancora un altro motivo per rimandarli indietro. La diversità culturale e razziale è in gran parte temporanea. La diversità culturale diminuisce quando le culture più forti e / o più attraenti superano quelle più deboli e / o indesiderabili. La diversità razziale scomparirà quando si verificherà la mescolanza delle razze o il genocidio. Ma l’idea di espellere o uccidere tutti gli americani non bianchi è orribile. Molti sono stati qui almeno fino a quando i bianchi, e hanno fatto tanto per costruire il nostro paese. La soluzione migliore per ora sarebbe quella di dividere l’America in una confederazione di territori con almeno 1 territorio per ogni razza. Questa separazione fisica eliminerebbe quasi del tutto il mescolamento delle razze e migliorerebbe l’unità sociale garantendo a ciascuna razza l’autodeterminazione all’interno dei rispettivi territori.
La mia morte è probabilmente inevitabile. Se non sono ucciso dalla polizia, probabilmente il rii viene ucciso da uno degli invasori. Cattura in questo caso se molto peggio che morire durante le riprese perché otterrò comunque la pena di morte. Peggio ancora è che vivrei sapendo che la mia famiglia mi disprezza. Questo è il motivo per cui non mi arrenderò anche se finirò le munizioni. Se sono catturato, sarà perché sono stato sottomesso in qualche modo. Ricorda: non è codardo raccogliere frutti a bassa pendenza. AKA Non attaccare aree pesantemente sorvegliate per realizzare la fantasia del tuo super soldato COD. Attacca obiettivi a bassa sicurezza. Anche se potresti sparare contro una guardia di sicurezza o un poliziotto, recentemente ti hanno picchiato con armature, addestramento e numeri. Non gettare la tua vita su un bersaglio inutilmente pericoloso. Se un bersaglio sembra troppo caldo, vivi per combattere un altro giorno. La mia ideologia non è cambiata da diversi anni. Le mie opinioni su automazione, immigrazione e il resto precedono Trump e la sua campagna per la presidenza. Lo metto qui perché alcune persone daranno la colpa al presidente o ad alcuni candidati presidenziali per l’attacco. Questo non è il caso. So che i media probabilmente mi chiameranno un suprematista bianco e daranno la colpa alla retorica di Trump. I media sono famosi per le notizie false. La loro reazione a questo attacco probabilmente lo confermerà. Molte persone pensano che la lotta per l’America sia già persa. Non potrebbero essere più sbagliati. Questo è solo l’inizio della lotta per l’America e l’Europa. Sono onorato di guidare la lotta per recuperare il mio paese dalla distruzione.

The Inconvenient Truth

About Me
In general, I support the Christchurch shooter and his manifesto. This attack is a response to the Hispanic invasion of Texas. They are the instigators, not me. I am simply defending my country from cultural and ethnic replacement brought on by an invasion. Some people will think this statement is hypocritical because of the nearly complete ethnic and cultural destruction brought to the Native Americans by our European ancestors, but this just reinforces my point. The natives didn’t take the invasion of Europeans seriously, and now what’s left is just a shadow of what was. My motives for this attack are not at all personal. Actually the Hispanic community was not my target before I read The Great Replacement. This manifesto will cover the political and economic reasons behind the attack, my gear, my expectations of what response this will generate and my personal motivations and thoughts.

Political Reasons
In short, America is rotting from the inside out, and peaceful means to stop this seem to be nearly impossible. The inconvenient truth is that our leaders, both Democrat AND Republican, have been failing us for decades. They are either complacent or involved in one of the biggest betrayals of the American public in our history. The takeover of the United States government by unchecked corporations. I could write a ten page essay on all the damage these corporations have caused, but here is what is important. Due to the death of the baby boomers, the increasingly anti-immigrant rhetoric of the right and the ever increasing Hispanic population, America will soon become a one party-state. The Democrat party will own America and they know it. They have already begun the transition by pandering heavily to the Hispanic voting bloc in the Democratic Debate. They intend to use open borders, free healthcare for illegals, citizenship and more to enact a political coup by importing and then legalizing millions of new voters. With policies like these, the Hispanic support for Democrats will likely become nearly unanimous in the future. The heavy Hispanic population in Texas will make us a Democrat stronghold. Losing Texas and a few other states with heavy Hispanic population to the Democrats is all it would take for them to win nearly every presidential election. Although the Republican Party is also terrible. Many factions within the Republican Party are pro-corporation. Pro-corporation = pro-immigration. But some factions within the Republican Party don’t prioritize corporations over our future. So the Democrats are nearly unanimous with their support of immigration while the Republicans are divided over it. At least with Republicans, the process of mass immigration and citizenship can be greatly reduced.

Economic Reasons
In short, immigration can only be detrimental to the future of America. Continued immigration will make one of the biggest issues of our time, automation, so much worse. Some sources say that in under two decades, half of American jobs will be lost to it. Of course some people will be retrained, but most will not. So it makes no sense to keep on letting millions of illegal or legal immigrants flood into the United States, and to keep the tens of millions that are already here. Invaders who also have close to the highest birthrate of all ethnicities in America. In the near future, America will have to initiate a basic universal income to prevent widespread poverty and civil unrest as people lose their jobs. Joblessness in itself is a source of civil unrest. The less dependents on a government welfare system, the better. The lower the unemployment rate, the better. Achieving ambitions social projects like universal healthcare and UBI would become far more likely to succeed if tens of millions of dependents are removed. Even though new migrants do the dirty work, their kids typically don’t. They want to live the American Dream which is why they get college degrees and fill higher-paying skilled positions. This Is why corporations lobby for even more illegal Immigration even after decades of it of happening. They need to keep replenishing the low-skilled labor pool. Even as migrant children flood skilled jobs, Corporations make this worse by lobbying for even more work visas to be issued for skilled foreign workers to come here. Recently, the senate under a REPUBLICAN administration has greatly increased the number of foreign workers that will take American jobs. Remember that both Democrats and Republicans support immigration and work visas. Corporations need to keep replenishing the labor pool for both skilled and unskilled jobs to keep wages down. So Automation is a good thing as It will eliminate the need for new migrants to fill unskilled Jobs. Jobs that Americans can’t survive on anyway. Automation can and would replace millions of low-skilled jobs if immigrants were deported. This source of competition for skilled labor from immigrants and visa holders around the world has made a very difficult situation even worse for natives as they compete in the skilled job market. To compete, people have to get better credentials by spending more time in college. It used to be that a high school degree was worth something. Now a bachelor’s degree is what’s recommended to be competitive in the Job market. The cost of college degrees has exploded as their value has plummeted. This has led to a generation of Indebted, overqualified students filling menial, low paying and unfulfilling Jobs. Of course these migrants and their children have contributed to the problem, but are not the sole cause of it. The American lifestyle affords our citizens an incredible quality of life. However, our lifestyle is destroying the environment of our country. The decimation of the environment is creating a massive burden for future generations. Corporations are heading the destruction of our environment by shamelessly overharvesting resources. This has been a problem for decades. For example, this phenomenon is brilliantly portrayed in the decades old classic “The Lorax”. Water sheds around the country, especially in agricultural areas, are being depleted. Fresh water is being polluted from farming and oil drilling operations. Consumer culture is creating thousands of tons of unnecessary plastic waste and electronic waste, and recycling to help slow this down is almost non-existent. Urban sprawl creates inefficient cities which unnecessarily destroys millions of acres of land. We even use god knows how many trees worth of paper towels Just wipe water off our hands. Everything I have seen and heard in my short life has led me to believe that the average American isn’t willing to change their lifestyle, even If the changes only cause a slight inconvenience. The government is unwilling to tackle these issues beyond empty promises since they are owned by corporations. Corporations that also like immigration because more people means a bigger market for their products. I Just want to say that I love the people of this country, but god damn most of Vail are just too stubborn to change your lifestyle. So the next logical step is to decrease the number of people in America using resources. If we can get rid of enough people, then our way of life can become more sustainable.

Gear
Main gun: AK47 (WASR 10)— I realized pretty quickly that this isn’t a great choice since It’s the civilian version of the ak47. It’s not designed to shoot rounds quickly, so It overheats massively after about 100 shots fired in quick succession. I’ll have to use a heat-resistant glove to get around this. 8m3 bullet: This bullet, unlike pretty much any other 7.62×39 bullet, actually fragments like a pistol hollow point when shot out of an ak47 at the cost of penetration. Penetration is still reasonable, but not nearly as high as a normal ak47 bullet. The ak47 is definitely a bad choice without this bullet design, and may still be with it. Other gun(if I get one): Ar15 — Pretty much any variation of this gun doesn’t heat up nearly as fast as the AK47. The round of this gun isn’t designed to fragment, but instead tumbles inside a target causing lethal wounding. This gun is probably better, but I wanted to explore different options. The ar15 is probably the best gun for military applications but this isn’t a military application.
This will be a test of which is more lethal, either it’s fragmentation or tumbling.
I didn’t spend much time at all preparing for this attack. Maybe a month, probably less. I have do this before I lose my nerve. I figured that an under prepared attack and a meh manifesto is better than no attack and no manifesto.

Reaction
Statistically, millions of migrants have returned to their home countries to reunite with the family they lost contact with when they moved to America. They come here as economic immigrants, not for asylum reasons. This is an encouraging sign that the Hispanic population is willing to return to their home countries if given the right incentive. An incentive that myself and many other patriotic Americans will provide. This will remove the threat of the Hispanic voting bloc which will make up for the loss of millions of baby boomers. This will also make the elites that run corporations realize that it’s not in their interest to continue piss off Americans. Corporate America doesn’t need to be destroyed, but just shown that they are on the wrong side of history. That if they don’t bend, they will break.

Personal Reasons and Thoughts
My whole life I have been preparing for a future that currently doesn’t exist. The job of my dreams will likely be automated. Hispanics will take control of the local and state government of my beloved Texas, changing policy to better suit their needs. They will turn Texas into an instrument of a political coup which will hasten the destruction of our country. The environment is getting worse by the year. If you take nothing else from this document, remember this: INACTION IS A CHOICE. I can no longer bear the shame of inaction knowing that our founding fathers have endowed me with the rights needed to save our country from the brink destruction. Our European comrades don’t have the gun rights needed to repel the millions of invaders that plaque their country. They have no choice but to sit by and watch their countries burn.
America can only be destroyed from the inside-out. If our country falls, it will be the fault of traitors. This is why I see my actions as faultless. Because this isn’t an act of imperialism but an act of preservation. America is full of hypocrites who will blast my actions as the sole result of racism and hatred of other countries, despite the extensive evidence of all the problems these invaders cause and will cause. People who are hypocrites because they support imperialistic wars that have caused the loss of tens of thousands of American lives and untold numbers of civilian lives. The argument that mass murder is okay when it is state sanctioned is absurd. Our government has killed a whole lot more people for a whole lot less. Even if other non-immigrant targets would have a greater impact, I can’t bring myself to kill my fellow Americans. Even the Americans that seem hell-bent on destroying our country. Even if they are shameless race mixers, massive polluters, haters of our collective values, etc. One day they will see error of their ways. Either when American patriots fail to reform our country and it collapses or when we save it. But they will see the error of their ways. I promise y’all that.
I am against race mixing because it destroys genetic diversity and creates identity problems. Also because its completely unnecessary and selfish. 2’d and 3’4 generation Hispanics form interracial unions at much higher rates than average. Yet another reason to send them back. Cultural and racial diversity is largely temporary. Cultural diversity diminishes as stronger and/or more appealing cultures overtake weaker and/or undesirable ones. Racial diversity will disappear as either race mixing or genocide will take place. But the idea of deporting or murdering all non-white Americans is horrific. Many have been here at least as long as the whites, and have done as much to build our country. The best solution to this for now would be to divide America into a confederacy of territories with at least 1 territory for each race. This physical separation would nearly eliminate race mixing and improve social unity by granting each race self-determination within their respective territory(s).
My death is likely inevitable. If I’m not killed by the police, then rii probably be gunned down by one of the invaders. Capture in this case if far worse than dying during the shooting because I’ll get the death penalty anyway. Worse still is that I would live knowing that my family despises me. This is why I’m not going to surrender even if I run out of ammo. If I’m captured, it will be because I was subdued somehow. Remember: it is not cowardly to pick low hanging fruit. AKA Don’t attack heavily guarded areas to fulfill your super soldier COD fantasy. Attack low security targets. Even though you might out gun a security guard or police man, they lately beat you in armor, training and numbers. Do not throw away your life on an unnecessarily dangerous target. If a target seems too hot, live to fight another day. My ideology has not changed for several years. My opinions on automation, immigration, and the rest predate Trump and his campaign for president. I putting this here because some people will blame the President or certain presidential candidates for the attack. This is not the case. I know that the media will probably call me a white supremacist anyway and blame Trump’s rhetoric. The media is infamous for fake news. Their reaction to this attack will likely just confirm that. Many people think that the fight for America is already lost. They couldn’t be more wrong. This is just the beginning of the fight for America and Europe. I am honored to head the fight to reclaim my country from destruction.

IL FETO DEL DIAVOLO

 

La signora Clementina Vasile Cozzo era un’anziana ex maestra, paralitica, che aveva aiutato in diverse occasioni il commissario Montalbano. Tra loro era nata qualcosa di più che un’amicizia: il commissario, che aveva perso la madre quand’era picciriddro, provava una specie di sentimento filiale. Spesso Montalbano, dopo essere andato a farle visita, si tratteneva a pranzo o a cena, la cucina della càmmarera Pina prometteva bene e manteneva sempre meglio. Quel giorno avevano finito di pranzare e stavano pigliando il caffè, quando la signora disse: «Lo sa che la mia maestra delle elementari è ancora viva e vegeta?»

«Davvero? Quanti anni ha?»

«Novantacinque, li fa proprio oggi. Ma se la vedesse, commissario! Lucidissima, perfettamente autonoma, cammina come una picciotta. Pensi che almeno una volta al mese mi viene a trovare, e dice che abita vicino alla vecchia stazione.»

«A piedi?!» si meravigliò il commissario.

Effettivamente, c’era un bel tratto di strada.

«Oggi però ci vado io a trovarla, per due ragioni. Mi ci porta mio figlio e poi mi viene a ripigliare. Qui a Vigàta siamo rimasti una decina di suoi vecchi scolari, è diventata una consuetudine ritrovarci tutti in casa di Antonietta, si chiama Antonietta Fiandaca, per festeggiare il suo compleanno. Non si è mai voluta sposare, è sempre stata una fimmina sola. Per sua scelta, badi bene.»

«E l’altra?»

«Quale altra? Non capisco.»

«Signora Clementina, lei m’ha detto che andava a trovare la sua ex maestra per due ragioni. Una è il compleanno. E l’altra?»

La signora Clementina fece un’evidente faccia di circostanza, era chiaramente esitante.

«Il fatto è che sono tanticchia imbarazzata a parlarne. Ecco, Antonietta ieri mi ha telefonato per dirmi che ha sentito nuovamente il feto del diavolo.»

Il commissario capì subito che la signora non stava parlando in metafora, si riferiva al diavolo diavolo, quello con le corna, il piede caprino e la coda. Sulla facenna1 che un diavolo di questo tipo facesse feto, ossia mandasse cattivo odore, Montalbano lo sapeva per lettura e per tradizione orale, vale a dire per i racconti che gli faceva sua nonna. Però davanti alla serietà della signora Vasile Cozzo gli venne di sorridere.

«Guardi, commissario, che è una cosa seria.»

Montalbano incassò il rimprovero.

«Perché m’ha detto che la sua ex maestra ha sentito “nuovamente”. E’ già capitato?»

«Piglio la cosa dal principio, che è meglio. Dunque, Antonietta era di famiglia assai ricca, faceva la maestra non perché ne avesse di bisogno, ma perché già da allora aveva idee evolute. Poi il commercio che faceva suo padre andò male. A farla breve, lei e sua sorella Giacomina si spartirono comunque un’eredità discreta. Tra l’altro, ad Antonietta toccarono due villini, uno in campagna, in contrada Pàssero, e uno qui, a Vigata. Quello di qua è una delizia, l’ha mai visto?»

«Si riferisce al villino in stile moresco a una decina di metri dalla vecchia stazione?» «Sì, quello. È dell’architetto Basile.»

Non solo il commissario l’aveva visto, ma più di una volta si era fermato a taliàrlo, ammirandone l’aerea grazia.

«Antonietta, una volta andata in pensione, amava stare il più a lungo possibile nel villino di campagna, che teneva tirato a lucido e che aveva arredato con mobili di valore. Il giardino, poi, pareva quello di una casa inglese. Lei passava le giornate dando ripetizioni ai figli dei vicini. Quando veniva l’inverno vero, scendeva in paisi. Questo fino a due anni avanti che lei, commissario, arrivasse a Vigàta.»

«Che successe?»

«Una notte s’arrisbigliò2 per una rumorata della quale non capì la causa. Com’è naturale, pinsò ai ladri. Sul comodino teneva una specie di citofono collegato con la casetta del custode che ci abitava con moglie e figli. Il custode arrivò in cinque minuti. armato. Nessuna porta sfondata, nessun vetro di finestra rotto. Se ne tornarono a dormire. Appena dintra al letto, Antonietta principiò a sentire il feto. Era una puzza insopportabile di zolfo abbrusciato ammiscato3 con miasmi di cloaca. Pigliava allo stomaco, faceva vomitare. Antonietta si rivestì e, non volendo nuovamente arrisbigliare il custode, passò il resto della nottata in una specie di gazebo che c’era in giardino.»

«Questo feto c’era ancora quando col giorno tornò dentro?»

«Certo. Lo notò macari4 la moglie del custode ch’era andata a puliziare la casa. Debole, ma c’era ancora.

«Capitò altre volte?»

«E come no! Antonietta fece svuotare il pozzo nero, sgombrare il tetto morto, mettere in ordine in cantina. Niente. Il feto tornava sempre. Poi capitò qualche cosa di diverso.»

«E cioè?»

«Una notte, dopo che il feto l’aveva obbligata a rifugiarsi nel gazebo, sentì provenire dall’interno del villino rumori spaventosi. Quando ci entrò, vide che tutti i bicchieri, i piatti, erano stati fracassati scagliandoli contro i muri. E ci fu ancora di peggio. Dopo due mesi di questa vita che oramai la sera Antonietta se ne andava a dormire nel gazebo, tutto finì di colpo, così com’era principiato. Antonietta tornò a passare le nottate nel suo letto. Dopo una quindicina di giorni che tutto pareva tornato normale, capitò quello che capitò».

Il commissario non spiò5 niente, era interessatissimo.

«Antonietta abitualmente dorme sul dorso. Faceva caldo e aveva lasciato la finestra spalancata.:Venne svegliata da qualcosa che pesantemente le era caduto sulla pancia. Aprì gli occhi e lo vide.

«Chi?»

«Il diavolo, commissario. Il diavolo nella forma che aveva deciso d’assumere.» «E che forma aveva?»

«Di un animale. A quattro zampe, Con le corna. Fosforescente, gli occhi rossi, soffiava e mandava uno spaventoso feto di zolfo e di cloaca. Antonietta lanciò un grido e svenne. Aveva gridato tanto forte che accorsero il custode e la moglie, ma non trovarono traccia dell’immondo animale. Dovettero far venire il medico, Antonietta aveva la febbre forte per lo scanto6 e delirava. Quando si rimise, disperata e terrorizzata, chiamò padre Fulconis.»

«E chi è?»

«Suo nipote, che è parrino7 a Fela. Giacomina, la sorella, che si era maritata con un medico, il dottor Fulconis, aveva avuto due figli: il prete, Emanuele, e Filippo, un degenerato, un giocatore accanito che ha fatto morire di crepacuore la madre e ne ha dilapidato il patrimonio. Don Emanuele, a Fela, si era fatto la fama d’esorcista. E per questo Antonietta lo chiamò, sperando che gli liberasse la casa.»

«E ci riuscì?»

«Macché. Appena arrivato, il parrino stava per svenire, aggiamiò18 tutto che pareva morto, disse che sentiva fortissima la presenza del Maligno. Dopo volle essere lasciato solo nella villa, fece allontanare macari il custode e la sua famiglia. Passati tre giorni che non dava notizie, Antonietta si preoccupò e avvertì i carrabinera. Trovarono padre Fulconis con la faccia gonfiata di botte, zoppo di una gamba, più in là che qua. Riferì che più volte gli era comparso il diavolo, che avevano combattuto, ma non ce l’aveva fatta, aveva avuto la peggio. In conclusione, Antonietta si trasferì qua a Vigàta e fece sapere che aveva l’intenzione di mettere in vendita la villa. Ma la notizia del diavolo che l’abitava era venuta a conoscenza di tutti, nessuno voleva accattarla. Finalmente si fece avanti una persona di Fela, se la comprò per quattro soldi, una miseria. Ci fece un ristorante a piano terra e trasformò le càmmare di sopra in una bisca clandestina. Poi i carrabinera la chiusero. Il seguito non lo so, non m’importa, tanto la villa non è più di Antonietta. L’avranno comprata altri. E sa una cosa? Io questa storia del diavolo l’ho conosciuta a cose fatte, quando Antonietta aveva già venduto il villino.»

«Perché, se l’avesse saputo a tempo, lei, signora, che avrebbe fatto?»

«Mah, a pensarci a mente fredda, non avrei saputo che fare, che consigliarle. Però mi è venuta una raggia9! E ora la storia sta ricominciando para para10». Io mi scarno che la povera Antonietta, anziana com’è, non ne riceva un danno solo finanziario.»

«Si spieghi meglio.»

«Mah, non ci sta più con la testa. Mi ha fatto discorsi strambi, preoccupanti. “Ma che vuole il diavolo da me?” mi ha domandato l’altro giorno.»

Si era fatto tardo, il commissario doveva tornare in ufficio.

«Mi tenga informato, mi raccomando» disse alla signora.

Quando la signora Clementina venne a conoscenza che la sua vecchia maestra, a seguito di un intensificarsi della manifestazione diabolica di zolfo e miasmi, era stata costretta a passare due nottate assittata11 sullo scalino davanti alla porta, le mandò la cammarera Pina con un biglietto e la persuase a venire a dòrmiri a casa sua. La signorina Antonietta perciò di giorno tornava al villino e quando calava lo scuro si spostava di casa.

Di questo cangiamento d’abitudini della signorina, Clementina Vasile Cozzo diede telefonico ragguaglio al commissario. Convennero che si trattava della soluzione migliore, dato che era evidente che il diavolo non amava la luce del sole e che di notte cominciava a fètere solo in prisenza della vecchia maestra.

Due giorni appresso però Montalbano telefonò di matina alla signora Clementina. «La signorina Antonietta è ancora da lei?»

«No, è già tornata a casa sua.»

«Bene. Posso passare in mattinata? Ho necessità di parlarle».

«Venga quando vuole.»

La signorina Antonietta alle sette e mezzo di sira cenava ( si fa per dire, perché un passero mangiava più di lei), poi si preparava le cose per la notte, le metteva dintra a un borsone e s’incamminava verso l’abitazione della sua ex allieva.

Quella sera il telefono squillò che aveva appena finito di cenare.

«Pronto, Antonietta? Stavi venendo da me?»

«Sì»

«Senti, sono addolorata, non sai quanto mi dispiace, ma è arrivato all’improvviso un mio nipote dall’Australia. Per stasera e per domani non ti posso ospitare.»

«Oddio, e adesso dove vado?»

«Resta a casa. Speriamo che non succeda niente.»

La prima notte non capitò infatti niente, ma la signorina Antonietta non dormì lo stesso per lo scanto di sentire il feto del diavolo. La seconda notte invece il diavolo si manifestò e il primo a vederlo fu il commissario che se ne stava rannicchiato nella sua macchina ferma a poca distanza dall’ingresso posteriore del villino. Il Maligno raprì12 cautamente la porta, trasì, stette in casa manco un minuto, niscì nuovamente, richiuse, fece per avviarsi verso la sua auto.

«Mi scusi un momento.»

Sorpreso dalla voce che gli era attivata di spalle, il Diavolo sobbalzò, lasciò cadere la boccettina che aveva in mano. Non era stata tappata bene e il liquido si sparse per terra.

«Lei è certamente il diavolo» fece Montalbano «lo riconosco dalla puzza che sta facendo.»

Poi, non sapendo come si fa a trattare con una presenza soprannaturale. per il sì e per il no, gli mollò un poderoso pugno sul naso.

«Mi ha confessato che era assillato dai debitori, giocava e perdeva. Così gli venne in mente di ripetere quello che aveva fatto anni fa col villino di campagna. Quelli che se l’accattarono per un decimo del valore reale erano d’accordo con lui. Ora si era appattato13 con altri, avrebbe costretto la zia a vendere anche il villino di Vigàta.»

«Io lo sapevo» fece la signora Clementina «che questo nipote Filippo era un delinquente. Lei mi dice che il feto del diavolo era una composta chimica che si era fatta fare e mi sta bene. Ma come mi spiega la faccenda dell’animale diabolico, luminoso, che la povera Antonietta si vitti14 sulla pancia? E come mai il fratello prete, Emanuele, disse che si era malamente scontrato col diavolo?»

«L’animale diabolico era un gatto, spalmato con una pasta fosforescente e con un paro di corna di cartone attaccate in testa. In quanto al parrino, non si scontrò col diavolo, ma con suo fratello Filippo. Aveva capito tutto e voleva dissuaderlo.»

«E si fece complice? Un prete?!»

«Non lo giustifico, ma lo capisco. Filippo, per i debiti, era minacciato di morte.»

«E ora che si fa? Si racconta tutto ad Antonietta? Se viene a sapere che è stato suo nipote ad architettare la cosa, né morrebbe di dolore, come la sorella.» Montalbano ci pinsò sopra.

«Io un’idea ce l’avrei» fece.

«Aspetti, prima di dirmela. Come faceva Filippo a sapere quando Antonietta avrebbe dormito nel villino?»

«Un complice, che l’informava degli spostamenti. Me ne ha fatto il nome.» «Mi dica la sua idea.»

Chiamato dalla zia Antonietta, che lo fece su pressante suggerimento della signora Clementina, arrivò di corsa a Vigata patre Emanuele Fulconis, l’esorcista. Stavolta travagliò15 molto bene, gli bastò una sola nottata. La mattina appresso, trionfante, annunziò che finalmente ce l’aveva fatta, il diavolo era stato definitivamente sconfitto. Avevano finito di mangiare le sarde a beccafico, che finalmente il commissario si sentì di fare la domanda che da giorni e giorni si portava appresso. «Ma lei, signora Clementina, al diavolo ci crede?»

«lo? E quando mai! Altrimenti perché le avrei contato questa storia? Se ci avessi creduto, l’avrei contata al vescovo, non le pare?»

Un mese con Montalbano, Arnoldo Mondadori, Milano, 1998

Chissà cosa penseranno adesso tutti i professionisti del mondo del cinema: dietro la macchina da presa da oggi non c’è più solo l’uomo ma anche l’intelligenza artificiale. A renderlo possibile un nuovo modello soprannominato DVD-GAN, dall’inglese Dual Video Discriminator, nome che richiama gli assai più noti DVD-Video, che per anni hanno veicolato dati “pesanti”, soprattutto film.

Alla base del funzionamento di DVD-GAN ci sono le reti generative avversarie, dette per l’appunto GAN, le quali contrappongono una rete neurale discriminante a una che funge da generatrice. Il risultato è che questo modello permette di creare immagini che risultato autentiche all’occhio umano. Introdotte da Ian Goodfellow nel 2014, costituiscono oggi uno dei campi più attivi del machine learning.

In particolare, in uno studio pubblicato da tre ricercatori inglesi della startup di intelligenza artificiale Deepmind, applicando le reti avversarie a fotogrammi random, l’algoritmo è stato capace di generare un probabile fotogramma successivo, basandosi su un dataset che riferisse un contesto di partenza. Vi lasciamo alla pubblicazione degli autori e ai sorprendenti risultati.

Una scossa di terremoto ha colpito nuovamente il Centro Italia, questa volta nei pressi di Roma. Numerose sono le segnalazioni giunte attraverso i social network, in particolare attraverso Twitter.

Da prime fonti si apprende che l’epicentro si trova a 18 km dalla Capitale, precisamente nel territorio della città di Colonna, con coordinate geografiche (lat, lon) 41.8612.77 ad una profondità di 9 km. La scossa ha avuto intensità di magnitudo ML 3.7.

Per il momento non si segnalano danni a persone o cose.

 

 

 

[In aggiornamento]

La realtà è una cosa complessa. Lo sapevano bene tutti quei pittori che, nel passato, rimanevano ore a cercare di catturare paesaggi e panorami tentando di riprodurre su tela il più fedelmente possibile quello che vedevano. Oggi, grazie all’Intelligenza Artificiale, avere doti artistiche non è più un requisito strettamente necessario.

I ricercatori di NVIDIA, infatti, hanno reso pubblico un tool online che trasforma tutto quello che disegniamo in una foto sorprendentemente realistica. Il servizio si chiama GauGAN, dal nome del celebre pittore post-impressionista Paul Gauguin.

Il suffisso GAN invece, deriva dall’algoritmo che permette di convertire i disegni in foto. Il termine GAN sta per Reti Antagoniste Generative, e consiste sostanzialmente in due reti neurali che si sfidano tra di loro: una costruisce l’immagine, e un’altra, avendo a disposizione un dataset di foto reali, la corregge fino a quando l’immagine creata non risulta autentica.

Ecco spiegato perchè qualsiasi cosa disegneremo su GauGAN verrà trasformata in una bellissima foto. A patto però, di creare immagini di senso compiuto: ad esempio sesi disegnano degli alberi in mezzo al mare, o una strada nel cielo, questi potrebbero non risultare perfettamente chiari.

In particolare GauGAN permette di disegnare utilizzando un cursore simile a quello di Paint. Ad ogni colore corrisponde una determinata entità da creare: azzurro è il mare, verde sono alberi e prati, marrone scuro le rocce, e così via. E’ possibile far corrispondere un nostro disegno ad un determinato stile artistico, scegliendo tra quelli precaricati o caricandone noi uno.