Quando noi de La Tribuna iniziammo a interessarci del processo Aemilia era il 2015. Con più di 200 imputati e altrettante udienze svolte, si è trattato del secondo più grande evento giudiziario del paese dopo il Maxiprocesso di Palermo. In mezzo ai 148 imputati e ai 1712 anni di carcere chiesti dalla procura c’era anche Vincenzo Iaquinta, ex calciatore della Juventus e campione del mondo con la Nazionale a Berlino nel 2006. Suo il 2-0 contro il Ghana nella fase a gironi con il quale firmò i primi tre punti di quel fortunato Mondiale.

Febbraio 2015. Roncolo di Quattro Castella (Reggio Emilia). I Carabinieri fanno irruzione a casa di Giuseppe Iaquinta, padre di Vincenzo. Hanno trovato due pistole intestate al figlio, un revolver calibro 357 magnum e una semiautomatica calibro 7,65. Erano chiuse in cassaforte.

Poco tempo prima il pentito Salvatore Muto, muratore crotonese classe 1977 condannato a 18 anni nel processo Pesci, aveva fatto il nome del padre di Iaquinta in una deposizione: “Gli Iaquinta li conosco da anni, sono legati alla consorteria. Sono persone che venivano favorite sui lavori.”  In particolare , Giuseppe chiedeva ad  esponenti della ‘ndrangheta di fare pressione sull’Udinese e sulla Juventus a fare giocare il figlio, perchè passava troppo tempo in panchina. Per Vincenzo la Dda aveva chiesto sei anni, per reati di armi. E’ stato condannato a due anni dopo che è caduta l’aggravante mafiosa. Si noti che la pena non è dovuta al possesso illecito: le armi erano dichiarate regolarmente. Il capo d’accusa portante era il fatto che Iaquinta jr. abbia venduto le armi al padre,  a cui nel 2012 venne revocata la possibilità di detenerle per presunte amicizie con ‘ndranghetisti locali. Giuseppe Iaquinta, accusato invece di associazione mafiosa, è stato condannato a 19 anni di carcere.

Duro lo sfogo dell’ex-campione del mondo fuori dal tribunale, che ha iniziato a gridare davanti ai giornalisti. “Sto soffrendo” ha urlato l’ex Udinese e Juventus, “Sto soffrendo per la mia famiglia e i miei bambini. Senza aver fatto niente”.

 

Anche per questo 2018 Halloween è alle porte. La festività, di origine celtica, viene celebrata la sera del 31 ottobre e il suo nome deriva dall’inglese arcaico All Hallows’ Day, cioè “notte di tutti gli spiriti sacri”. La tradizione vuole che durante la notte tra il 31 e il 1 novembre gli spiriti dei defunti facciano ritorno sulla Terra. Diffusasi in Italia a ridosso del secolo XX, nel nostro paese Halloween venne chiamata “Notte delle Lumiere”, denominazione oggi poco usata.

 

 

  

 

 

 

Tutte le telefonate che propongono indagini di tipo statistico dovranno avere il prefisso 0843: a stabilirlo il Garante per la privacy, che lo ha introdotto assieme a un prefisso gemello: lo 0844, destinato invece a tutti gli operatori che effettuano chiamate a scopo commerciale, come ad esempio la promozione di abbonamenti telefonici e internet, la proposta di cambi al piano tariffario e dulcis in fundo anche le telefonate per ricerche di mercato e pubblicità.

Telefonate moleste addio? E’ presto per dirlo. Come rivela La Repubblica infatti, alcuni call center potranno nascondersi dietro i big delle telecomunicazioni come Sky e Telecom, che possono omettere il prefisso davanti alle proprie chiamate. Non di rado capita infatti che grandi aziende incarichino società minori di effettuare indagini di mercato e proporre offerte ai propri clienti.

 

Tutte le telefonate commerciali dovranno avere un nuovo prefisso: lo 0844. E’ quanto ha deciso il Garante per la privacy, che ne ha accompagnato l’introduzione insieme ad un prefisso gemello, lo 0843, che sarà destinato alle telefonate di tipo statistico.

A titolo di esempio, dovranno munirsi di prefisso tutti quegli operatori che propongono abbonamenti per cellulari e cambi di piano telefonico, abbonamenti per internet e, per gioia dei perseguitati, anche per tutte le chiamate finalizzate a ricerche di mercato e alla pubblicità.

Finora infatti non era possibile riconoscere una telefonata a carattere commerciale dal numero telefonico. Da oggi però, con l’introduzione dello 0844, l’utente potrà decidere se rispondere o meno, ed eventualmente evitare la ricezione delle telefonate moleste per mezzo di dispositivi dedicati disponibili sul mercato.

Come rivela La Repubblica però, alcuni call center potranno evitare di munirsi del prefisso nascondendosi dietro ai grandi big delle telecomunicazioni come Sky e Telecom: queste grandi società infatti saranno autorizzate a non usare lo 0844, nè lo 0843. In parte, questo meccanismo avviene già oggi: non di rado infatti le aziende incaricano società minori per proporre indagini di mercato e offerte ai propri clienti.

 

Nuovo anno, nuove stelle nascenti nel mondo del calcio. Come ogni anno abbiamo voluto stillare una lista dei 10 giovani calciatori più forti da tenere d’occhio nel 2019. E’ una lista, non una classifica, e abbiamo preferito non pronunciarci su chi tra questi ci sembra migliore degli altri, anche se ovviamente risulta quantomeno scontato assegnare comunque il primo posto a Kylian Mbappe. Un nome solo tra i calciatori del nostro campionato inclusi nella lista: Lautaro Martinez dell’Inter.

Timothy Weah

Squadra: Paris Saint-Germain

Campionato: Ligue 1

Ruolo: Attaccate

Età: 18

Christian Pulisic

Squadra: Borussia Dortmand

Campionato: Bundesliga

Ruolo: Attaccante

Età: 19

Arthur Melo

Squadra: Barcelona

Campionato: La Liga

Ruolo: Centrocampista

Età: 22

Everton (Sousa Soares)

Squadra: Gremaio

Campionato: Campeonato Brasileiro Serie A

Ruolo: Attaccate

Età: 22

Andreas Pereira

Squadra: Manchester United

Campionato: English Premier League

Ruolo: Centrocampista

Età: 22

Kylian Mbappe

Squadra: Paris Saint-Germain

Campionato: Ligue 1

Ruolo: Attaccante

Età: 19

Alphonso Davies

Squadra: Vancouver Whitecaps

Campionato: MLS

Ruolo: Centrocampista

Età: 17

Lautaro Martinez

Squadra: Inter

Campionato: Serie A

Ruolo: Attaccante

Età: 20

Martin Terrier

Squadra: Lyon

Campionato: Ligue 1

Ruolo: Attaccante

Età: 21

Kai Havertz

Squadra: Bayer Leverkusen

Campionato: Bundesliga

Ruolo: Centrocampista

Età: 19

La Regione Emilia Romagna ha pubblicato tre bandi per favorire le imprese che operano nel settore della pesca. Si tratta di finanziamenti a fondo perduto con formula di “percentuale di aiuto” fissata al 50%, che può innalzarsi sino all’80% per quelle aziende dedicate al settore della pesca costiera artigianale.

Si parla di un fondo di circa 3 milioni di euro stanziato dalla Regione, e destinato alle piccole e medie imprese. Possono beneficiarne anche le attività più grandi con percentuale di aiuto al 30%. Saranno finanziabili tutte le operazioni che avranno lo scopo di innovare uno almeno sei seguenti profili:

  • sostenibilità ambientale
  • salute e sicurezza sul posto di lavoro

Tra gli interventi ammissibili l’acquisto di tecnologie di telecomunicazioni radio/satellite, tecnologie per la conversione in biocarburante, tecnologie di raffreddamento a basso consumo energetico e installazione di dispositivi che migliorano la selettività sul pescato.

Per ulteriori informazioni, si rimanda ai bandi pubblicati sul sito della Regione Emilia Romagna.

La polizia di New York avrebbe rinvenuto un ordigno nella residenza di Bill e Hillary Clinton a New York. La scoperta sarebbe stata fatte alle ore 15 locali di martedì 23 ottobre, ma resa pubblica solo oggi. In una nota rilasciata dallo U.S. Secret Service, si apprende che un altro pacco esplosivo destinato all’ex presidente Barack Obama sarebbe stato intercettato a Washington.

Proprio ieri un altro ordigno era stato trovato fuori dall’abitazione dell’imprenditore e filantropo George Soros. I funzionari di polizia avevano riferito che la bomba era contenuta all’interno di un pacchetto postale.

Soros, Obama e i coniugi Clinton sono da tempo mira di teorie cospirazioniste popolari tra i sostenitori dei movimenti di estrema destra.

 

Stasera mercoledì 24 ottobre torna la Champions League su Rai 1: Barcellona-Inter, partita valida per la fase a gironi della Champions League (girone B) viene trasmessa dalle 20.30. Su Rai 2 in onda la seconda puntata della fiction Rocco Schiavone 2 dal titolo “Tutta la verità” alle 21.20. Rai 3 trasmetterà Chi l’ha Visto a partire dalle 21.15.

Su Rete 4 va in onda la soap opera Il Segreto alle 21:25 mentre Canale 5 punta sul film record di incassi Che Bella Giornata di Checco Zalone, appuntamento alle 21:21. Su Italia 1 torna Harry Potter, con il primo film della serie del maghetto di Hogwarts “Harry Potter e la Pietra Filosofale” in onda per le 21:28.

Da segnalare anche Io sono Leggenda con Will Smith alle 21:00 su Canale 20 di Mediaset e Eclipse della saga di Twilight su La5, ore 21.20.

Un’immagine della scala mobile coinvolta nell’incidente alla stazione della Metro A di Roma Repubblica è stata diffusa dai Vigili del Fuoco sui social. Sono 20 le persone rimaste ferite, 5 in codice rosso. Un uomo ha subito l’amputazione di una gamba. L’incidente è avvenuto intorno alle 19,45.

Tra le persone coinvolte, numerosi tifosi di nazionalità russa, arrivati nella capitale per la partita di Champions League Roma-Cska Mosca.

 

 

 

Una scala mobile della stazione di Repubblica della Metro A di Roma ha ceduto provocando il ferimento di circa 20 persone. Tra questi numerosi di nazionalità russa, accorsi nella capitale in occasione della partita di Champions League Roma- Cska Mosca.

L’incidente è avvenuto intorno alle 19,45, orario di massimo affollamento della metropolitana. Sembra che il cedimento della scala mobile sia stato causato dagli stessi tifosi russi, che hanno iniziato a saltare su di essa intonando cori alla propria squadra.