lunedì, 20 novembre 2017 - Redazione - Contatti

Sei anni fa moriva Pietro Taricone. Casapound lo celebra: ‘libero e coraggioso’

Da Redazione, in Televisione il .

È uno dei volti più conosciuti del Grande Fratello, il più amato tra tutti i concorrenti che hanno messo piede nella casa più spiata l’Italia. Pietro Taricone moriva sei anni fa il 29 giugno 2010 a seguito del violento impatto al suolo dopo un lancio con il paracadute, nelle campagne di Terni.  Ricoverato in condizioni disperate all’ospedale della città umbra, moriva intorno alle 2:30 dopo un intervento di oltre nove ore che non riuscì però a salvargli la vita. Accanto a lui la compagna Kasia Smutniak, attrice anche lei, che aveva conosciuto mentre stavano girando Radio West.

Taricone infatti dopo la partecipazione alla prima edizione Grande Fratello nel 2000, edizione che non vinse e alla quale arrivò terzo, intraprese una fortunata carriera di attore in fiction, film e serie tv come La nuova squadra e Distretto di Polizia. Nel 2010, poco prima della morte, difese Roberto Saviano dalle accuse rivoltegli per il suo romanzo Gomorra. I due erano stati compagni di liceo a Caserta.

Il ricordo di Casapound

A sei anni dalla morte dell’attore, a ricordarlo è stato anche Casapound, per cui Taricone aveva espresso la propria simpatia, che in una serie di striscioni esposti nelle sedi di circa novanta città italiane ha voluto celebrarlo con queste parole: Il tempo non cancella il ricordo. Pietro era un nostro amico e un italiano libero e coraggioso.’

 

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Cosa sono i cookie?
I cookie sono piccoli file di testo che i siti visitati dagli utenti inviano ai loro terminali, ove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla visita successiva. I cookie delle c.d. "terze parti" vengono, invece, impostati da un sito web diverso da quello che l'utente sta visitando. Questo perché su ogni sito possono essere presenti elementi (immagini, mappe, suoni, specifici link a pagine web di altri domini, ecc.) che risiedono su server diversi da quello del sito visitato.
A cosa servono i cookie?
I cookie sono usati per differenti finalità: esecuzione di autenticazioni informatiche, monitoraggio di sessioni, memorizzazione di informazioni su specifiche configurazioni riguardanti gli utenti che accedono al server, memorizzazione delle preferenze, ecc.
Cliccando su "Accetta" l'utente permette il loro utilizzo.
L’utente può gestire le proprie preferenze relative ai Cookie disattivandoli, direttamente tramite l’applicazione che usa per navigare internet ( browser ). Premesso che il blocco dei Cookie potrebbe influire sul corretto funzionamento del sito riportiamo di seguito i link alla guida per la loro disattivazione: Come disattivare i cookie
Anche in caso di servizi erogati da terze parti l’utente ha diritto ad opporsi al tracciamento ed è tenuto ad informarsi sulle modalità tramite la privacy policy della terza parte o contattando direttamente la stessa.

Chiudi