Ballottaggi, Virginia Raggi svelerà il nome di tre assessori prima dei risultati

Da Redazione, in Archivi Cronaca il .

La candidata sindaco di Roma per il Movimento Cinque Stelle, Virginia Raggi, ha deciso di svelare i nomi di almeno tre degli assessori della giunta che intende mettere in campo prima dei risultati del ballottaggio delle elezioni amministrative, che si terrà domenica 19 giugno.

La stampa internazionale

In questi giorni, la stampa internazionale ha avuto un forte interesse per il giovane avvocato del M5S. Sarebbe – dicono da Berlino – la prima donna in 2769 anni. Il Washington Post parla di ‘svolta populista di un’elegante bruna’ alludendo alla bella presenza della candidata M5S, mentre dall’Inghilterra parlano di ‘strigliata’ dei cittadini di Roma che hanno deciso di non votare più la politica tradizionale dopo anni di cattiva amministrazione.

Una giunta di sette saggi per la cultura

Virginia Raggi ha in mente già alcuni nomi per la sua giunta: ci sono Salvatore Settis, ex-direttore della Normale di Pisa, Christian Raimo, scrittore e giornalista sull’Internazionale, e lo storico dell’arte Tommaso Montanari, che però dopo la chiamata della Raggi, ha preferito non accettare la proposta della candidata sindaco per ragioni lavorative, in quanto vive a Firenze e insegna a Napoli, e ‘per guidare una città come Roma‘ – ha detto – ‘bisogna far parte stabilmente di una comunità‘. Secondo alcune indiscrezioni sembrerebbe che Virginia Raggi abbia in mente una una giusta composta da personalità di alto spessore nel mondo della cultura. Ed è proprio sulla cultura che la candidata sindaco del Movimento Cinque Stelle intende puntare. La carica di assessore alla cultura sarà infatti affiancata da un’ulteriore commissione composta da sette ‘saggi’.