Cronaca

Il solstizio è previsto per le 11:02 ora italiana e segna l’inizio dell’inverno. In questo giorno, “il Sole nel suo apparente movimento lungo l’eclittica, ovvero la proiezione dell’orbita terrestre nel cielo, raggiunge la posizione più a sud rispetto all’equatore celeste , che è la proiezione nel cielo dell’equatore terrestre “spiega l’astrofisico Gianluca Masi, responsabile del telescopio virtuale.

‘Ciò significa – prosegue – che nel giorno del solstizio d’inverno, l’arco corrispondente alla traiettoria del Sole sopra il nostro orizzonte boreale è il più modesto dell’anno e, di conseguenza, ci dà la la notte più lunga ”.

Il solstizio è salutato dalla rara congiunzione tra Giove e Saturno, così vicini da poter essere visti insieme nel campo di un telescopio. Naturalmente, questo è un approccio apparente, visibile dalla Terra. Il fenomeno potrebbe essere la stella di Natale dei Vangeli: “nel 7 aC – ha spiegato Masi – la congiunzione tra i due pianeti avvenne addirittura tre volte e fu Keplero a suggerire che lo facessero i Magi. ispirato, anche perché la durata della tripla congiunzione dura mesi e questo è compatibile con l’organizzazione di un lungo viaggio, mentre altri fenomeni, come una cometa, hanno una finestra di visibilità più modesta ”.

Inoltre, nei Vangeli, non si parla di una cometa ma di una stella. Giotto ha continuato a dargli la “ veste ” di una cometa: “dipingendo la scena dell’Adorazione dei Magi nella Cappella degli Scrovegni, ha rappresentato una bella cometa, con grande verosimiglianza perché lo aveva – ha anche visto il passaggio della cometa di Halley ed è stato chiaramente ispirato da questa visione “.

La congiunzione tra Giove e Saturno è uno spettacolo da non perdere e per osservarla meglio, Paolo Volpini, dell’Unione Astronomi Italiani (Uai) consiglia di “aspettare il tramonto e guardare in quella direzione Verso le 17:00 puoi iniziare a vedere i due pianeti molto vicini Il punto più alto è previsto tra le 17:30 e le 18:30 del 21 dicembre. È importante cercare un luogo con l’orizzonte a sud-ovest libero Il fenomeno è visibile a ad occhio nudo, ma con un piccolo telescopio è possibile vedere gli anelli di Saturno e le lune di Giove ”.

È una variante che accelera il virus. “Le informazioni iniziali dicono che non fa più danni, ma provoca più infezioni. Questo è ancora un problema molto serio. Dalle prime informazioni, i vaccini sembrano funzionare comunque, ma sono necessarie informazioni più “solide”. Il ministro della Salute Roberto Speranza E ‘quanto ha affermato durante il programma “Mezz’ora in +” di Lucia Annunciata. ‘Ieri sera ho consegnato le nostre piante agli uffici per controllare le sequenze del genoma nel nostro paese. È imperativo eseguire tutti i controlli necessari. ”

“Ho firmato un nuovo regolamento che blocca i voli dal Regno Unito e vieta l’ingresso in Italia a coloro che li hanno attraversati negli ultimi 14 giorni. Chiunque sia già in Italia e provenga da quella zona deve sottoporsi a un regolamento Smear of antigene o molecolare contattando i reparti di prevenzione “: scrive il ministro in un post su Facebook. “La variante Covid recentemente scoperta a Londra è preoccupante e deve essere studiata dai nostri scienziati. Nel frattempo, intraprendiamo la strada della massima cautela.

Tra eccezioni, divieti e autocertificazioni, gli italiani si preparano alle vacanze di Natale in pandemia. Il decreto ha stabilito i limiti entro i quali si potrà andare dal 24 dicembre al 6 gennaio, proprio nelle giornate ritenute a maggior rischio per concentrazioni e aggregazioni incontrollate.

Ma se l’Italia è arancione (28, 29, 30 e 4 gennaio) o rossa (24, 25, 26, 27, 31 e 1 gennaio, 2, 3, 5, 6 gennaio), potrà comunque viaggiare nella tua regione. Tuttavia, le case private possono essere raggiunte solo con due o con bambini di età inferiore ai 14 anni e solo una volta al giorno. Sono ammessi anche disabili e “partner non autosufficienti”.

Per potersi muovere, inoltre, sarà necessario ottenere la nuova autocertificazione, praticamente identica a quella che accompagna il Dpcm del 3 dicembre, salvo l’esclusione nel testo della Regione cui si rivolge perché vietata dalla nuova legge.

Sono già state confermate le sanzioni per eventuali violazioni, impugnabili anche nei giorni successivi al controllo.

Il viaggio, ovviamente, è concesso anche per comprovate esigenze lavorative, situazioni bisognose o di salute.

Nelle giornate considerate arancioni, i residenti di un comune con meno di 5. 000 abitanti possono spostarsi anche nei comuni limitrofi, entro un raggio di 30 chilometri. Una regola, tuttavia, per la quale sono previste le stesse eccezioni spiegate nel decreto, è quella di viaggiare all’interno della propria regione per visitare familiari o amici una volta al giorno. Il nuovo tracciato messo a punto da Palazzo Chigi, dunque, è molto meno rigido di quanto si temeva il giorno prima, anche se conferma il coprifuoco dal 22 al 5, prolungato fino al 7 gennaio.

I più colpiti saranno i bar e ristoranti che rimarranno chiusi dal 24 dicembre al 6 gennaio, con la possibilità di mantenere aperto il servizio di consegna a domicilio o di cibo da asporto. Durante tutto il periodo di vacanza saranno sempre ammesse le seconde case, ma solo se si trovano nella regione di residenza.

Nei prossimi giorni arriveranno anche le già ‘tradizionali’ Faq che accompagnano i decreti governativi, per essere più chiari, anche in relazione agli innumerevoli decreti regionali e comunali che in questi giorni si stanno portando avanti in tutta Italia.

I pescherecci di Medinea e dell’Antartide sono rientrati a Mazara del Vallo con i 18 pescatori sequestrati in Libia e rilasciati giovedì scorso dopo 108 giorni di detenzione.
Le due barche hanno lasciato Bengasi intorno all’una di notte di venerdì e hanno guidato per quasi 60 ore. Familiari e funzionari li aspettano al molo.
“Li conosco, sono grandi uomini”, ha detto Marco Marrone, armatore di Medinea, nel porto di Mazara del Vallo. ‘Oggi è Natale, pochi giorni prima. Spero che questa storia sia uno stimolo per unire la Marina di Mazara, che ha subito almeno 50 dirottamenti nella sua storia, e per aiutare il governo a risolvere la questione dei confini marittimi della Libia. “Ha aggiunto.

I pescatori delle due barche ormeggiate al molo di Mazara del Vallo hanno lasciato il ponte e li hanno salutati. I parenti e altri pescatori inviano baci dal basso verso l’alto. Al molo del porto di Mazara, vedrai tre palloncini che riflettono i colori della bandiera italiana.

Tutti i 18 sbavature golosi dei pescatori rientrati a Mazara del Vallo sono risultati tutti negativi. I marinai sono scesi dalle barche per eseguire la prova Antikovid presso il padiglione Usca dell’Asp a Trapani. Contestualmente agli strisci rapidi sono stati realizzati anche strisci molecolari, il cui risultato sarà noto dopo almeno sei ore.

“Siamo stati trattati molto male, ma sono contento di essere qui”, ha detto Pietro Marrone, comandante del peschereccio Medinea, che ha scambiato due parole con i giornalisti uscendo dal porto di Mazara del Vallo. Un altro membro dell’equipaggio, un tunisino, ha detto dalla finestra: “Abbiamo passato settimane a piedi nudi. Ci hanno trattato molto male”.

Al commissariato di Mazara del Vallo sono iniziati gli interrogatori dei marinai sui pescherecci Antartico e Medinea. La Procura di Roma ha aperto un caso investigativo dopo il rapimento di 18 membri dell’equipaggio in Libia. I pescatori vengono interrogati dai militari Ros in una delegazione del Pubblico Ministero. Quattro persone vengono intervistate. Gli interrogatori continueranno domani.

Una seconda scossa di terremoto ha colpito la Capitale nel giro di poche ore. È quanto evince dalla marea di segnalazioni che giungono dai social media.

L’Ingv ha confermato poco dopo l’evento sismico, che ha avuto una magnitudo pari a 2.8 gradi della scala Richter, con epicentro a Lariano, in provincia di Roma.

Ieri 28 agosto, intorno alle 14, una prima scossa di magnitudo 3.0 aveva avuto sempre come epicentro la zona tra Lariano e Rocca Priora.

A seguito della recente crescita dei casi di coronavirus in Italia, pubblichiamo una mappa aggiornata della diffusione della malattia nel mondo realizzata dalla Johns Hopkins University di Baltimora e costantemente aggiornata con i dati provenienti dall’Organizzazione Mondiale per la Sanità.

Dei 76 nuovi casi di coronavirus riscontrati in Italia, solo due si trovano nella Capitale, e sono la coppia di turisti cinesi risultata positiva al virus ad inizio febbraio. Il ricercatore italiano 29enne che aveva accusato i sintomi mentre era in quarantena alla Cecchignola dopo un viaggio in Cina, è “sostanzialmente guarito” secondo l’ultimo bollettino medico rilasciato dall’istituto Spallanzani.

Almeno per il momento dunque, nessun nuovo caso riguarderebbe Roma e gli oltre 70 pazienti positivi degli ultimi giorni sono esclusivamente parte del Nord Italia, con 54 contagiati in Lombardia, 17 in Veneto, 2 in Emilia Romagna, e 1 in Piemonte.

Rimane però alta l’allerta sia nella Capitale sia in tutto il Lazio a motivo della crescita del numero dei contagiati, che fa dell’Italia il paese europeo con più casi di coronavirus e, più in generale, il paese occidentale più colpito.

Due turisti cinesi sono i primi casi confermati di coronavirus in Italia. Ad annunciarlo il presidente del consiglio Giuseppe Conte nel corso di una conferenza stampa insieme al ministro della salute Roberto Speranza. Per il momento si sa che i due sono una coppia, e che sono state prese tutte le misure preventive necessarie per la situazione. ‘La stanza di hotel dove si trovavano i due turisti è stata sigillata’ ha comunicato Conte.

Si riporta integralmente il messaggio, tradotto in italiano, con cui i duchi di Sussex, il principe Harry e la sua consorte Meghan Markle, hanno annunciato di voler rinunciare agli onori regali:

“Dopo molti mesi di riflessione e discussioni tra di noi, abbiamo scelto di fare un cambiamento quest’anno, iniziando a ritagliarci un nuovo ruolo progressivo all’interno di questa istituzione. Intendiamo fare un passo indietro come membri “senior” della famiglia reale e lavorare per diventare finanziariamente indipendenti, pur continuando a sostenere pienamente Sua Maestà la Regina. È con il vostro incoraggiamento, in particolare negli ultimi anni, che ci sentiamo pronti a fare questo adattamento. Ora abbiamo in programma di bilanciare il nostro tempo tra il Regno Unito e il Nord America, continuando a onorare il nostro dovere nei confronti della Regina, del Commonwealth e dei nostri mecenati. Questo equilibrio geografico ci consentirà di allevare nostro figlio con un apprezzamento per la tradizione reale in cui è nato, fornendo allo stesso tempo alla nostra famiglia lo spazio per concentrarci sul prossimo capitolo, incluso il lancio della nostra nuova entità di beneficenza. Non vediamo l’ora di condividere i dettagli completi di questo entusiasmante prossimo passo a tempo debito, mentre continuiamo a collaborare con Sua Maestà La Regina, Il Principe di Galles, Il Duca di Cambridge e tutte le parti interessate. Fino ad allora, vi preghiamo di accettare i nostri più sentiti ringraziamenti per il vostro continuo supporto. ”

Il duca e la duchessa di Sussex

 

Una scossa di terremoto di magnitudo compresa tra 4.4 e 4.9 gradi della scala Richter ha colpito la provincia de L’Aquila, in Abruzzo, con epicentro a Balsorano, un piccolo comune situato nei pressi del Parco Nazionale D’Abruzzo, al confine con il Lazio.

Il sisma è stato avvertito anche nella Capitale. In particolare molte sono state le segnalazioni da parte degli utenti dei social network, specialmente Twitter, dove l’hashtag #terremoto ha subito raggiunto la tendenza.

Dalle prime informazioni che si ricevono, non sembra vi siano danni a cose o persone. Un tweet dei Vigili del Fuoco parla di telefonate con richieste di informazioni, senza fare riferimento a eventi di gravità maggiore.

 

[In aggiornamento]