Press "Enter" to skip to content

Milano, centomila alla Marcia pro-migranti. E Salvini propone ne propone una per gli italiani

Grande successo per la marcia in favore dell’accoglienza dei migranti organizzata dal comune di Milano e dalle associazioni su modello dell’omologa manifestazione avvenuta a Barcellona lo scosso febbraio. “Vogliamo accogliere”: questo il grido che attorno a cui si è radunato il gigantesco corteo partito da Porta Venezia. Il sindaco Sala, che aveva già annunciato la sua partecipazione all’evento, ha sfilato in prima fila insieme alla mamma per tutta la durata della manifestazione, che dopo aver percorso Porta Nuova, Piazza della Repubblica e Porta Volta, si è sciolta poi in Piazza del Cannone.

Matteo Salvini è intervenuto a riguardo condannando quella di oggi come “Roba da matti” proponendo al contrario una “Marcia per i diritti degli italiani”.  “Senza regole”, aggiunge il segretario della Lega, “non c’è futuro”. Ma d’altra parte è arrivato il plauso unanime delle autorità, che hanno espresso il loro favore per la marcia dell’accoglienza: il premier Gentiloni, in un tweet, ha voluto ricordare come Milano resti una città “sicura ed accogliente“. Un messaggio del presidente del Senato Piero Grasso riporta alla cronaca la questione dello ius culturae, per cui migliaia di giovani, figli di immigrati, potrebbero ottenere la cittadinanza italiana in quanto condividono il percorso di studi in scuole italiane. Grasso ha infatti voluto ricordare che “chi nasce e studia in Italia è italiano”.

 

 

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Latribuna.eu © 2017- Sviluppato con Wordpress da Compete Themes.