venerdì, 22 settembre 2017 - Redazione - Contatti

Charlie Hebdo trasforma vittime terremoto in lasagne, vignetta fa infuriare l’Italia

Da Redazione, in Cronaca il . Tag:

In una vignetta apparsa sul suo ultimo numero del 31 agosto scorso, il giornale satirico Charlie Hebdo prende di mira la questione del terremoto che ha colpito il centro Italia rappresentando le vittime sepolte dagli edifici crollati come se fossero parte di una lasagna, titolando il tutto come “Sisma all’italiana”.

La vignetta ha suscitato l’indignazione del web e della stampa italiana, al punto che perfino l’ambasciatore francese nelle ultime ore ha preso le distanze dalla discussa vignetta del giornale, il cui nome, lo ricordiamo, è salito tragicamente agli onori della cronaca a causa dell’attacco terroristico di Parigi del novembre scorso dove hanno trovato la morte numerosi autori.

A causa dell’indignazione suscitata, sulla pagina Facebook della rivista francese è uscita una vignetta di risposta in cui è rappresentato un uomo sepolto dagli edifici crollati del sisma che si rivolge agli italiani dicendo “Non è Charlie Hebdo che costruisce le vostre case, ma la Mafia“. Il riferimento si collega evidentemente alla questione del sisma de L’Aquila del 2009, dove molti edifici crollati sono rimasti praticamente intatti a distanza di oltre sette anni, oltre all’infiltrazione delle cosche mafiose negli appalti per la ricostruzione.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Cosa sono i cookie?
I cookie sono piccoli file di testo che i siti visitati dagli utenti inviano ai loro terminali, ove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla visita successiva. I cookie delle c.d. "terze parti" vengono, invece, impostati da un sito web diverso da quello che l'utente sta visitando. Questo perché su ogni sito possono essere presenti elementi (immagini, mappe, suoni, specifici link a pagine web di altri domini, ecc.) che risiedono su server diversi da quello del sito visitato.
A cosa servono i cookie?
I cookie sono usati per differenti finalità: esecuzione di autenticazioni informatiche, monitoraggio di sessioni, memorizzazione di informazioni su specifiche configurazioni riguardanti gli utenti che accedono al server, memorizzazione delle preferenze, ecc.
Cliccando su "Accetta" l'utente permette il loro utilizzo.
L’utente può gestire le proprie preferenze relative ai Cookie disattivandoli, direttamente tramite l’applicazione che usa per navigare internet ( browser ). Premesso che il blocco dei Cookie potrebbe influire sul corretto funzionamento del sito riportiamo di seguito i link alla guida per la loro disattivazione: Come disattivare i cookie
Anche in caso di servizi erogati da terze parti l’utente ha diritto ad opporsi al tracciamento ed è tenuto ad informarsi sulle modalità tramite la privacy policy della terza parte o contattando direttamente la stessa.

Chiudi