Gmail attiva Smart Compose, la funzione di autocompilazione per la scrittura dei messaggi

by:

TecnologiaWeb

Annunciata nella Google I/O Conference della scorsa settimana tra le funzioni in arrivo con la nuova versione di Gmail, l’autocompilazione per la scrittura dei messaggi, detta anche Smart Compose è ora disponibile per tutti gli utenti della e-mail di Google. Attraverso un programma che coinvolge l’intelligenza artificiale, la funzione di Smart Compose permette di finire automaticamente la frase al posto dell’utente, elaborando una la parte restante della frase considerata più idonea in relazione al resto del messaggio.

L’algoritmo di Google utilizza ciò che la gente “scrive abitualmente” per formulare frasi di senso che possano essere inserite nel messaggio e far risparmiare tempo di scrittura. Il funzionamento della Smart Compose non discosta molto da un normale sistema di autocompilazione delle parole simile al T9 degli smartphone, ma al posto della parola ad essere suggerita questa volta è tutta la frase che si sta scrivendo, tra quelle più probabili indicate dal programma.

Per usare la funzione Smart Compose è necessario attivare le funzioni sperimentali di Gmail, cliccando sul tasto delle impostazioni e selezionando poi “Prova il nuovo Gmail”. Tra tutte le opzioni attivabili cliccare su Smart Compose e salvare le nuove impostazioni. Quando si proverà a scrivere un nuovo messaggio il suggerimento indicato da Smart Compose comparirà subito dopo il cursore di scrittura, indicando l’opzione suggerita dall’algoritmo.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *