L’Intelligenza Artificiale crea video realistici: ecco DVD-GAN

Chissà cosa penseranno adesso tutti i professionisti del mondo del cinema: dietro la macchina da presa da oggi non c’è più solo l’uomo ma anche l’intelligenza artificiale. A renderlo possibile un nuovo modello soprannominato DVD-GAN, dall’inglese Dual Video Discriminator, nome che richiama gli assai più noti DVD-Video, che per anni hanno veicolato dati “pesanti”, soprattutto film.

Alla base del funzionamento di DVD-GAN ci sono le reti generative avversarie, dette per l’appunto GAN, le quali contrappongono una rete neurale discriminante a una che funge da generatrice. Il risultato è che questo modello permette di creare immagini che risultato autentiche all’occhio umano. Introdotte da Ian Goodfellow nel 2014, costituiscono oggi uno dei campi più attivi del machine learning.

In particolare, in uno studio pubblicato da tre ricercatori inglesi della startup di intelligenza artificiale Deepmind, applicando le reti avversarie a fotogrammi random, l’algoritmo è stato capace di generare un probabile fotogramma successivo, basandosi su un dataset che riferisse un contesto di partenza. Vi lasciamo alla pubblicazione degli autori e ai sorprendenti risultati.

0 commenti