Ecco l’ultimo video di Giulio Regeni in vita. Cosa dice.

Da Redazione, in Cronaca il .

Un video rilasciato dalle autorità egiziane: sono queste le ultime immagini del ricercatore italiano Giulio Regeni, ritrovato morto a Il Cairo il 3 febbraio del 2016, dopo essere stato rapito e torturato il 25 gennaio 2016, quinto anniversario delle proteste di piazza Tahrir.

Il video è stato girato dal commerciante Mohammed Abdallah, capo del sindacato degli ambulanti autonomi della capitale egiziana. Poco dopo lo stesso uomo avrebbe denunciato Regeni alle autorità. Nel video il ricercatore italiano parla con Abdallah parlandogli del progetto finanziato da Antipode, un’associazione britannica che aveva messo a disposizione decimila sterline. L’ambulante dice che a lui quei soldi potrebbero servire molto perchè sua moglie ha un tumore, ma Regeni risponde: “Non si tratta di soldi miei, non posso darteli. Sono un accademico, non posso usarli per ragioni private”.