Press "Enter" to skip to content

Di Maio, su Facebook botta e risposta contro romeni in Italia: «Qui il 40% dei loro criminali»

È polemica sul web per il post pubblicato da Luigi di Maio sulla sua pagina Facebook, nel quale il Vicepresidente della Camera ha condiviso parte di un’intervista al Procuratore aggiunto di Messina Sebastiano Ardita.  Commentando il video del procuratore Ardita, Di Maio si è schierato contro il “bell’affare” del mercato unico europeo affermando che l’Italia ha importato dalla Romania il 40% dei criminali. Nel post incriminato la Romania viene anche accusata di stare importando capitali e imprese italiane.

«Siccome in Italia la politica non ha mai voluto far funzionare la giustizia, anzi molto spesso l’ha sabotata volutamente, noi stiamo attraendo delinquenti, mentre le nostre imprese scappano dove i sistemi giudiziari sono più efficienti: come in Romania!»

Immediata l’indignazione dei cittadini romeni residenti in Italia che hanno risposto alle affermazioni di Di Maio ricordandogli che c’è un grande numero di romeni in Italia che paga le tasse e che si comporta onestamente. Alle polemiche è seguito poi un ulteriore post su Facebook dove il Vicepresidente della Camera difende le sue affermazioni, sottolineando che il fatto che il 40% dei criminali romeni si trovi in Italia sia opinabile in quanto dichiarato nel 2009 dall’allora ministro romeno della Giustizia Catalin Predoiu.

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Latribuna.eu © 2017- Sviluppato con Wordpress da Compete Themes.