«Nostalgioso» come «Petaloso»: Papa Francesco conia un neologismo (senza saperlo)

Da Redazione, in Società il .

I credenti come i Re Magi hanno «nostalgia di Dio»  ma vanno alla ricerca di futuro. Sono «nostalgiosi». E’ questo il termine che ha destato curiosità dopo il discorso di Papa Francesco tenuto stamattina in occasione della festa dell’Epifania. L’aggettivo «nostalgioso», per quanto sia risultato comprensibile dalle parole del pontefice, non esiste in lingua italiana ma deriva molto probabilmente da un termine di uso popolare in Sudamerica, soprattutto dopo la canzone del cantautore Miguel Calderón, in arte Pelusa, “Nostalgioso corazón” uscita nel 2004 e molto nota in Argentina.

Senza volerlo Papa Francesco avrebbe quindi coniato un neologismo della lingua italiana. Vicenda che ricorda il caso del piccolo Matteo, il cui termine “petaloso” usato in un tema scolastico è stato poi adottato dall’Accademia della Crusca, diventato a tutti gli effetti una nuova parola.