lunedì, 20 novembre 2017 - Redazione - Contatti

Venezia, l’offerta di lavoro è in dialetto: «Precedenza per i veneti»

Da Redazione, in Società il .

A prima vista sembrerebbe un annuncio di lavoro come tanti ne vengono pubblicati ogni giorno sul web, ma quello del titolare della società ‘Bokers della Vacanza S.r.l.’ della città di Marcon, in provincia di Venezia, ha qualcosa di diverso: è scritto in dialetto veneto, con tanto di accenti e marcature linguistiche, mentre l’italiano occupa solo una posizione secondaria. La posizione lavorativa in oggetto è quella di Impiegato commerciale e a tutti gli eventuali candidati si richiede conoscenza del ‘veneto’ più il diploma di scuola superiore. A questo requisito così particolare non poteva che seguire l’avviso di precedenza a tutti gli appartenenti alla «minoranza nazionale veneta», ovvero tutti i cittadini con la residenza nel Veneto.

Lo stravagante annuncio della società rientra però perfettamente entro i termini razionali, l’anno scorso infatti la Regione ha approvato la legge che riconosce i veneti come una ‘minoranza nazionale’, in base ai dettami della Convenzione europea sulle minoranza. Il Veneto, dal canto suo, non è nuovo a fenomeni di tipo indipendentista: nel 2014 furono arrestati 24 secessionisti con tanto di carro armato artigianale mentre da diversi anni si sono formati comitati di autonomia simili a quelli già presenti nel Südtirol.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Cosa sono i cookie?
I cookie sono piccoli file di testo che i siti visitati dagli utenti inviano ai loro terminali, ove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla visita successiva. I cookie delle c.d. "terze parti" vengono, invece, impostati da un sito web diverso da quello che l'utente sta visitando. Questo perché su ogni sito possono essere presenti elementi (immagini, mappe, suoni, specifici link a pagine web di altri domini, ecc.) che risiedono su server diversi da quello del sito visitato.
A cosa servono i cookie?
I cookie sono usati per differenti finalità: esecuzione di autenticazioni informatiche, monitoraggio di sessioni, memorizzazione di informazioni su specifiche configurazioni riguardanti gli utenti che accedono al server, memorizzazione delle preferenze, ecc.
Cliccando su "Accetta" l'utente permette il loro utilizzo.
L’utente può gestire le proprie preferenze relative ai Cookie disattivandoli, direttamente tramite l’applicazione che usa per navigare internet ( browser ). Premesso che il blocco dei Cookie potrebbe influire sul corretto funzionamento del sito riportiamo di seguito i link alla guida per la loro disattivazione: Come disattivare i cookie
Anche in caso di servizi erogati da terze parti l’utente ha diritto ad opporsi al tracciamento ed è tenuto ad informarsi sulle modalità tramite la privacy policy della terza parte o contattando direttamente la stessa.

Chiudi